Un’estate da #OUTSIDER!!

Papa Francesco, terminando la sua esortazione apostolica Christus Vivit, invocava lo Spirito Santo affinché spingesse i giovani nella corsa in avanti (n.299). In questo tempo inedito, ci siamo chiesti più volte come ripartire, con quale velocità, ma sopratutto cosa lo Spirito stia dicendo alla chiesa che vive a Tolentino. Se i mesi del cosiddetto lockdown ci hanno fatto rimanere fermi, contestualmente hanno anche nutrito e allenato il cuore con la beatitudine dell’ascolto.

E’ da questo esercizio, nonché dalla preghiera, che è nata l’idea di vivere il tempo dell’estate come un’occasione di revisione del cuore e delle attività che contraddistinguono la pastorale giovanile della nostra città. Dopo diverse settimane di confronto con i responsabili della Pastorale Giovanile sia regionale che diocesana, e quindi con il nostro vescovo Nazzareno, e poi particolarmente con gli altri confratelli delle nostre Unità Pastorali, abbiamo scelto di avere un’attenzione speciale per gli adolescenti e i giovani, quali attori e promotori di venti di novità. Non è stata una scelta facile o senza conseguenze: non poter fare campiscuola e Grest sappiamo che lascia uno spazio vuoto e disagevole per le famiglie. Ma ogni scelta è una rinuncia, ed anche lo spazio della Provvidenza. Siamo certi che l’attenzione di quest’anno sarà un seme per avere cura di tutti i “piccoli” della chiesa che vive e opera su questo territorio.

Dovendo seguire stringenti protocolli legati alla fase 2 dell’emergenza dovuta al COVID-19, abbiamo ispirato l’esperienza estiva al modello sinodale: momenti di laboratori in piccoli gruppi, che ci permettono di stare negli standard di sicurezza, momenti in assemblea (catechesi e veglie di preghiera), usando la capienza massima dei luoghi che già abitiamo per le celebrazioni eucaristiche.

Il sinodo dei giovani Tolentino ci permetterà di costruire quegli otri nuovi che accoglieranno il vino nuovo (Mt 9,15-17) con il quale bagneremo la vita dei giovani e, con loro, di tutti: il vino della gioia del Vangelo, della vita risorta, secondo modi e tempi che già sono nel cuore del Padre.

Ci rivolgiamo ai giovani dai 14 anni in poi, agli educatori, ai catechisti, alle famiglie che accompagnano gruppi e fraternità.

Vivremo questa esperienza sinodale dal 16 luglio al 2 agosto, in diversi luoghi della nostra città: le parrocchie dello Spirito Santo e della Santa Famiglia, il centro di comunità di San Catervo, la basilica e il convento di san Nicola, il nostro oratorio don Bosco.

Queste le prime informazioni. Vi condividiamo il programma di massima, con la denominazione dei laboratori e il modulo d’iscrizione per i minorenni.

Per qualsiasi informazione o chiarimento, potete rivolgervi ai contatti scritti nella locandina.

Visitate le nostre pagine Facebook e Instagram “Pastorale Giovanile Tolentino”, per rimanere aggiornati

L’invito, fin da ora, è quello di affidare questa esperienza alla preghiera, insieme con tutti coloro che la stanno preparando.

Condividiamo la preghiera per il sinodo dei giovani che scrisse papa Francesco e che abbiamo riadattato per il nostro sinodo.

Signore Gesù,

la tua Chiesa che vive a Tolentino si mette in cammino verso il Sinodo dei giovani ed a loro volge lo sguardo.

Ti preghiamo perché con coraggio prendano in mano la loro vita, mirino alle cose più belle e più profonde e conservino sempre un cuore libero.

Accompagnati da guide sagge e generose, aiutali a rispondere alla chiamata che Tu rivolgi a ciascuno di loro, per realizzare il proprio progetto di vita e raggiungere la felicità.

Tieni aperto il loro cuore ai grandi sogni e rendili attenti al bene dei fratelli. Come il Discepolo amato, siano anch’essi sotto la Croce per accogliere tua Madre, ricevendola in dono da Te. Siano testimoni della tua Risurrezione e sappiano riconoscerti vivo accanto a loro annunciando con gioia che Tu sei il Signore.

Amen.

Grazie!! #staytuned #cheDiociaiuti